Maria Grazia Colombari

Maria Grazia Colombari insegnante di ruolo di Materie Letterarie nella scuola pubblica dall'A.S. 1970/71 fino al 1980 nella scuola elementare; dal 1980 fino al 2000 nella scuola media inferiore; dal 2000 a oggi nella scuola media superiore.
- Presidente di Commissione Esami di Maturità;
- Presidente esami qualifica su Corsi Lavoratori indetti dalla Regione Piemonte 2014;
- Rappresentante della "consulta donne-Saluzzo";
- Membro "Donne de la Granda", 2014;
- Docente in corsi di Pari Opportunità;
- Responsabile biblioteca a.a. 2007;
- Responsabile sostegno alunni e rapporti con docenti a.a. 2007;
- Referente Progetto Libera 2006/07;
- Responsabile del progetto "Il quotidiano in classe" (dal 2000), dell'Osservatorio Permanente Giovani Editori Firenze
- Collabora con - 27 ora blog femminile del Corriere della Sera;
- Associazione "Se non ora quando";
- La Casa Editrice "Bruno Mondadori" quale consulente editoriale, correzione, revisione e adattamento libri di testo delle Scuole Superiori (Testo Ricchi di Storia vol.1, Dalle prime civiltà all'età di Cesare vol.2, Dall'Impero Romano all'alto medioevo);
- La Casa editrice "Loescher" quale consulente editoriale, correzione, revisione e adattamento libri di testo delle Scuole Superiori (testo Orizzonti dell'uomo vol.1 Dal mille al primo seicento, vol.2 Dal seicento alla fine dell'ottocento, vol.3 Il novecento eD il mondo attuale).
 
Ha pubblicato:
"Tutt'è peccate murtale so ffemmene" (Robin Edizioni Roma). I pregiudizi verso le donne nei proverbi dialettali italiani.
"Salvatore Morelli, il deputato delle donne" (Presentato nella Sala della Regina a Montecitorio in occasione dell'inaugurazione dei busti di Salvatore Morelli e Anna. Maria Mozzoni, 3 maggio 2017).
"Non c'era una volta la donna - dal codice Pisanelli al regime fascista - la donna tra leggi e consuetudini". Il saggio è stato presentato alla Sala dei Busti di Montecitorio, in occasione della Giornata del Libro Politico, il 23 ottobre 2015; Milano - Fondazione Anna Kuliscioff - Museo del Risorgimento.
"La forza del sesso debole. Le donne e la rivoluzione Francese, Industriale, Sovietica" Robin Edizioni Roma –fiera del libro- maggio 2014. Il testo è stato in esposizione alla Sala della Regina della Camera, in occasione del libro Politico – ottobre 2014; è stato presentato al centro Canziani di Venezia e a Palazzo Gambacorta di Pisa.
"Pazzi per la scuola" Robin Edizioni Roma 2013, il libro è stato scelto per far parte del progetto Voltapagina: "la fiera del libro di Torino entra nelle carceri" ed è stato tra i testi esposti alla Sala della Regina della Camera in occasione del libro politico – ottobre 2013.
 
È vincitrice di:
- Concorso bandito dal Senato, dal Parlamento e dal MIUR, 2011-2012 (art.19 La religione e lo Stato);
- Concorso "Giornate di Formazione a Montecitorio", 2010 (analisi dell'art 3 della Costituzione);
- Concorso "Dalle Aule del Parlamento la Costituzione entra nelle scuole", 2009 (analisi e saggio sull'art.37 della Costituzione per le Pari Opportunità);
- Concorso "Diventiamo cittadini Europei", 2010;
- Concorso "Diventiamo cittadini Europei", 2009;
- Concorso "Diventiamo cittadini Europei", 2008;
- Concorso "Consulta europea", 2007;
- Concorso letterario nel maggio, 2006;
- Concorso "Consulta europea", 2006;
- Concorso "Le donne durante il fascismo", 2005;
- Concorso pubblico bandito nel 1970;
Dal 1° maggio 2019 è cittadina onoraria della città di Carovigno (Brindisi) per meriti storici, avendo dato risalto alla memoria della figura di Salvatore Morelli, il Deputato delle donne.
La Regione Piemonte ha trasformato il saggio su Salvatore Morelli "il deputato delle donne" in un album a disegni da distribuire nelle scuole.
Premio Valdieri 2020 "Associazione Internazionale Regina Elena".
Back to Top

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.